Ettore Sansavini: esordi, carriera e vita per la sanità privata

Una carriera veloce e concreta: le tappe

Ettore Sansavini è il presidente di GVM Care & Research, un network conosciuto in tutta Europa che opera nell’ambito della sanità privata.

sansavini-ettore-4Il ragioniere Sansavini è nato a Forlì e intraprende la sua carriera prestando servizio come impiegato in una clinica privata. Questa prima esperienza lavorativa costituisce un punto di partenza che orienta l’imprenditore a concentrare il suo interesse verso il settore sanitario. La propensione al lavoro e le abilità dimostrate conducono il giovane Ettore Sansavini verso il primo incarico importante: la direzione della Casa di Cura Villa Maria di Cotignola, situata in provincia di Ravenna. Ettore Sansavini ha solo 28 anni e i problemi da affrontare non sono pochi. Il centro ravennate, infatti, si presenta ancora in fase di costruzione e i servizi attivi non sono in grado di far fronte all’incremento di prestazioni, determinato dall’entrata in vigore della normativa sanitaria sull’assistenza obbligatoria del 1978. L’imprenditore forlivese non si scoraggia e lavora per collaborare con diverse mutue, con le quali ripristinare e aumentare i servizi per adempiere alle imminenti esigenze. Alcune di queste convenzioni decadono, ma altre vanno a buon fine, e in breve tempo la struttura di Cotignola può vantare un eccellente numero di servizi, per altro contraddistinti da una notevole qualità d’intervento. Tale configurazione ottimale è stata attuata concentrando le risorse disponibili verso due specifici settori della medicina: la cardiochirurgia e l’ortopedia.

Il frutto degli sforzi compiuti è presto tangibile e nel 1979 Villa Maria è uno dei centri sanitari italiani più importanti. La filosofia imprenditoriale di Ettore Sansavini è incentrata su un continuo investimento dei profitti, finalizzato ad accrescere la disponibilità dei servizi per i pazienti e a migliorane la qualità. Considerando tali principi è possibile comprendere come Villa Maria acquisisce in breve tempo una fama internazionale, stipulando ulteriori convenzioni con le ambasciate del Nord Africa, in particolare Tunisia e Libia, con l’intento di estendere le proprie cure ai pazienti provenienti dall’estero.

gvmIn questo periodo Ettore Sansavini trasferisce la sede dei dirigenti di Cotignola a Lugo, sempre in provincia di Ravenna, e dà vita in qualità di fondatore e presidente a GVM Care & Research, ovvero un network di strutture sanitarie private diffuse in Italia e all’estero. Sul finire degli anni novanta il nuovo Gruppo figura come leader per i settori cardiochirurgico e ortopedico, e la sua diffusione è capillare in tutto il territorio italiano. Il lavoro svolto e i risultati ottenuti non vengono certo ignorati dai comitati scientifici internazionali e quello afferente al centro Pio Manzù assegna ad Ettore Sansavini la nobile Medaglia della Presidenza della Repubblica.

Investire per incrementare i servizi e la loro qualità: un binomio vincente

Nonostante gli obbiettivi raggiunti siano notevoli, Ettore Sansavini persevera nell’applicazione dei suoi principi imprenditoriali e lavora assiduamente nella ricerca di nuovi investimenti. Tali intenti si concretizzano ulteriormente nell’anno 2003, quando GVM Care & Research estende i propri interessi al settore del benessere. Nello specifico si procede con l’acquisto delle Terme di Castrocaro e del Grand Hotel e annesso centro benessere. Sempre in quest’ottica qualche anno dopo viene acquistata Eurosets, un’azienda di Modena fondata nel ’91 per la produzione di dispositivi medici di ultima generazione.

L’etica di Ettore Sansavini

In sintesi, ciò che ha reso la carriera di Ettore Sansavini concreta e di notevole livello può essere rintracciato in una solida etica professionale. Fin dal primo incarico, in qualità di dirigente di Villa Maria di Cotignola (oggi Maria Cecilia Hospital), le decisioni e gli investimenti sono tutti rivolti ad incrementare i servizi e assicurarne la qualità, col fine di garantire le migliori cure ai propri pazienti. In quest’ottica dota la struttura ravennate di attrezzature mediche di ultima generazione e si avvale della collaborazione di rinomati medici, come l’ortopedico Boccanera. L’applicazione dell’etica professionale di Ettore Sansavini raggiunge il suo apice nella stipula di diverse convenzioni con le ambasciate estere, con il fine di estendere le cure dei propri centri ai pazienti africani, in particolare ai cittadini della Libia e della Tunisia.

Attuali impegni di Ettore Sansavini

Ettore Sansavini guida ancora oggi GVM Care & Research e, conosciuto e stimato per la sua grande esperienza nel settore sanitario privato italiano, figura tra i membri della “Commissione Sanità di Confindustria dell’Emilia Romagna”, come coordinatore all’interno della “Commissione Alta Specialità Alta Complessità”, mentre per quanto riguarda il “Comitato Esecutivo AIOP”, Ettore Sansavini è membro di quello nazionale e presidente dell’AIOP Liguria.

Log in